Il Distico

Notizie in un tweet – commenti in un post

Il mistero delle scorie nucleari: per il Ministero Ambiente “trasportato Biossido di Uranio”. Tutto in sicurezza

(Trm) – ROMA – “Il trasporto effettuato nella notte tra domenica e lunedì dal centro Trisaia di Rotondella è stato effettuato dalla SO.G.I.N., in base agli impegni presi dall’Italia in occasione del vertice sulla Sicurezza Nucleare per il rimpatrio negli Stati Uniti di sostanze contenenti uranio arricchito e plutonio, svoltosi a Seoul nel 2012. E’ stato accertato che le operazioni sono state effettuate nel massimo rispetto di tutte prerogative di tutela per l’ambiente e per la sicurezza delle popolazioni”.
Lo ha dichiarato il sottosegretario all’ambiente Marco Flavio Cirillo, rispondendo in Commissione ambiente all’interrogazione urgente presentata dal capogruppo del Pdl, Cosimo Latronico, immediatamente intervenuto sulla vicenda.
“L’allontanamento di tali materiali è funzionale al processo in atto di definitiva dismissione del sito stesso, fino al suo rilascio senza vincoli di natura radiologica. Le operazioni di rimpatrio – ha continuato il sottosegretario Cirillo – sono state autorizzate nel rispetto del trattato Euratom, dalle competenti autorità italiane, in seno al Ministero dello sviluppo economico e al Ministero della difesa, per gli aspetti di competenza.
Per le operazioni di trasporto, l’ISPRA – Dipartimento Nucleare, Rischio Tecnologico e Industriale ha svolto le attività di controllo derivanti dai compiti ad esso attribuiti dalla legislazione vigente quale autorità nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione, con riferimento alle installazioni nucleari, alle materie nucleari ed alle sorgenti di radiazioni ionizzanti in genere.
In particolare sono state rilasciate tutte le autorizzazioni necessarie, mentre la Prefettura di Matera ha gestito il trasporto, svolto nel rispetto della regolamentazione prevista dalla normativa nazionale.
In particolare, il trasporto è avvenuto utilizzando un contenitore qualificato e certificato ai sensi di detti standard e caratterizzato da elevata robustezza, capacità di tenuta e di schermaggio alle radiazioni anche nelle situazioni incidentali più gravose.
E’ stata esclusa qualsiasi indebita esposizione alle radiazioni della popolazione nonché rilasci di radioattività all’ambiente. L’ISPRA dichiara che le operazioni si sono svolte nel rispetto dei più elevati standard di sicurezza e di radioprotezione dei lavoratori, della popolazione e dell’ambiente, senza alcun evento anomalo. (Continua).
Fonte:
http://www.trmtv.it/home/cronaca/2013_08_01/55521.html

image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 1 agosto 2013 da in Politica con tag , , , , , , , , , , , , , , .
agosto: 2013
L M M G V S D
« Lug   Ott »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Il Distico on Twitter

Post per argomenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: