Il Distico

Notizie in un tweet – commenti in un post

Regionali 2013, per il centrodestra e il Pdl la grana del ‘montiano’ Di Maggio: Scelta Civica non vuole Magdi Allam in coalizione

(La Nuova) – di Dario Cennamo – L’appello era stato lanciato dal coordinatore regionale del Pdl, Guido Viceconte, appena una settimana fa. La convocazione di un tavolo “delle forze e dei movimenti che intendono costruire un’alternativa di governo al centrosinistra” da tenersi lunedì prossimo, 29 luglio. Gli invitati: Scelta civica, Laboratorio di centro, Grande Sud, Ial, Fratelli d’Italia, Fli, Mpa e la Destra.
Ovvero, tutte quelle forze che finora “hanno esposto pubblicamente questo progetto”. A quel tavolo, però, non ci sarà Scelta civica, almeno a sentire il senatore montiano Tito Di Maggio che ieri si è lasciato andare a un’esternazione che, se si concretizzasse, potrebbe anche suonare come una “pietra tombale” al progetto di una grande coalizione di centrodestra da opporre al Partito democratico e ai suoi alleati. Un’esternazione che, come accade sempre più spesso tra i politici, Di Maggio ha affidato ai social network. Leggendo infatti sul quotidiano on line Basilicata24 della presenza di Magdi Allam alla riunione di lunedì, il senatore materano, a commento della notizia, ha lanciato il suo anatema: «Se la notizia fosse vera – ha scritto -, Scelta Civica diserterà l’incontro. Non ci sediamo al tavolo con chi non perde occasione per insultare Papa Francesco, blatera sul reato di clandestinità e vagheggia su tutto il resto. Non ci interessano n’è i ”valori avariati” n’è, tantomeno, i pluriconvertiti ossidati». Frase che riportiamo testualmente e che ricalca, seppur con toni molti più netti, quello che lo stesso Di Maggio ebbe a dire di Magdi Allam nel corso di un dibattito sulla Nuova Tv durante la campagna elettorale delle Politiche. Tralasciando però il giudizio sugli “insulti” di Magdi Allam a Papa Francesco (non ci risultano frasi di Di Maggio a difesa del Papa dopo le offese dell’alleato di governo Cicchitto seguite al viaggio del Pontefice a Lampedusa) e sui “pluriconvertiti” (quante se ne potrebbero dire), fa specie che Di Maggio abbia scoperto solo ieri della presenza di Allam al tavolo.
Fonte:
http://www.nuovadelsud.it/primo-piano/primo-piano-news/politica/3332-regionali-2013,-per-il-centrodestra-la-grana-di-maggio.html

image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24 luglio 2013 da in Politica con tag , , , , , , , , , , , , , , .

Il Distico on Twitter

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

Post per argomenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: