Il Distico

Notizie in un tweet – commenti in un post

Botte e minacce a mano armata a imprenditori di Ferrandina, arrestati

Volevano che il lavoro per la costruzione di un condominio venisse affidato a loro. Le indagini condotte dai carabinieri di Matera vedono coninvolto anche un imprenditore edile che tentò di “imporre” i due operai alla ditta Due operai di Altamura, S.P. di 56 anni e V.L. di 37 anni, arrestati rispettivamente il 4 ed il 14 maggio scorso sono ritenuti responsabili di aver sottoposto i soci di un’impresa edile di Ferrandina a pressioni psicologiche e a pressanti intimidazioni, sempre più intense, fino a rivolgere loro delle minacce gravi. Il tutto ricorrendo anche a due persone armate, in via di identificazione, al fine di costringere la società ad affidare loro i lavori di intonaco interno ed esterno per un valore di circa 200 mila euro, da eseguirsi nel cantiere di un condominio in costruzione a Ferrandina. Un 47 enne imprenditore di Ferrandina, V.G, invece, è stato raggiunto da informazione di garanzia, per aver partecipato solo in alcune fasi alle intimidazioni dei due operai altamurani. (Continua)
Fonte: Basilicata 24
http://matera.basilicata24.it/cronaca/botte-minacce-mano-armata-imprenditori-8534.php

image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 maggio 2013 da in Cronaca con tag , , , , , , , .
maggio: 2013
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Il Distico on Twitter

Post per argomenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: